Storia della politica mondiale. 5, Il secolo XIX. 1815-1871 by Pierre Renouvin

By Pierre Renouvin

Show description

By Pierre Renouvin

Show description

Read or Download Storia della politica mondiale. 5, Il secolo XIX. 1815-1871 : l'Europa delle nazionalita e il risveglio di nuovi mondi PDF

Best italian books

Extra info for Storia della politica mondiale. 5, Il secolo XIX. 1815-1871 : l'Europa delle nazionalita e il risveglio di nuovi mondi

Sample text

Era proprio qui, nessun errore. Bora entrò, chiuse il portone dietro di sé, scovò l'interruttore della luce. Alzò lo sguardo verso la maleodorante tromba delle scale, le dieci rampe di gradini consumati che portavano al quinto piano, e iniziò a salire. L'ora tardiva della cena italiana riempiva il caseggiato di odori e rumori. A ogni pianerottolo, da dietro le porte sottili giungevano a Bora voci diverse. Piagnucolìi di bambini, lamentele di vecchi... qualunque suono, di infelicità o di ira, si mescolava al puzzo di minestra di cavoli, di latrine, di stufe dal tiraggio difettoso.

L'hanno lavata? — si domandò Guidi a voce alta. Ma, adesso che erano vicini, videro entrambi che il paraurti anteriore era stato riparato, e lì, sotto la lampada elettrica, campeggiava ora una sagoma metallica intatta, fresca di lavaggio e lucidatura, come un liscio pesce di colore argento. Bora era troppo stupito per esprimere un commento malevolo. Si fermò a meno di un metro dall'Alfa Romeo, mentre Guidi vi si accostava e vi girava intorno, sbirciando all'interno dell'abitacolo e provando inutilmente ad aprire le portiere, una dopo l'altra.

Rimaneva strada sterrata per un chilometro e mezzo e poi diventava finalmente ghiaiosa. Due filari di gelsi dalle sagome tozze si allungavano ai lati del sentiero fino al cancello d'ingresso. Il cancello era dipinto di un verde pappagallo. Guidi e Bora lo fissarono, solido e insolente fra due pilastri di mattoni gialli, ognuno sormontato da una piramide tronca di granito grigio, con un vaso fiorito posato in cima. Le sbarre del cancello, rinforzate da robuste fasce orizzontali, terminavano in punte di freccia paurosamente aguzze.

Download PDF sample

Rated 4.70 of 5 – based on 28 votes