Scritti e interventi. Oltre l'uomo a una dimensione by Herbert Marcuse

By Herbert Marcuse

Show description

By Herbert Marcuse

Show description

Read or Download Scritti e interventi. Oltre l'uomo a una dimensione PDF

Best italian books

Additional info for Scritti e interventi. Oltre l'uomo a una dimensione

Example text

Non sono stato - ribadiva ad esempio in un'intervista alla Bbc - il mentore delle attività studentesche degli anni Sessanta e degli inizi degli anni Settanta. Io avevo soltanto formulato e articolato alcune idee e obiettivi che erano nell'aria a quel tempo. Questo è tutto. La generazione studentesca che divenne attiva in quegli anni non aveva bisogno di un padre, o di im nonno, per spingerli alla protesta contro una società che quotidianamenterivelavala sua ineguaglianza, ingiustizia, cmdeltà e distmttività generale.

La pluralità sociale e le esigenze di libertà del movimento rendevano infatti al tempo stesso impraticabile e inaccettabile la ricomposizione unitaria e centralizzata della pratica sovversiva, così come una sostituzione lineare del vecchio apparato statale con un nuovo apparato. Non esisteva più un unico «anello» da spezzare, ma una pluralità di anelli da scuotere. Quella consape- 31 volezza imponeva così di ricalibrare la tattica politica della «provocazione» con cui il movimento studentesco aveva messo in movimento tendenze di democratizzazione in uno degli «anelli più deboli» del sistema tardocapitalistico, l'Università, e il passaggio ad una sorta di «decentramento organizzativo», sparso e in larga misura spontaneo, che agisce simultaneamente in posti diversi e per «contagio», più difficile da distruggere da parte dell'apparato repressivo e meglio capace di esprimere la pluralità connaturata alle diverse pratiche di «disgregazione» del sistema.

Il conflitto alla frontiera indiano-cinese: tutta la faccenda è ancora oscura. Faccio notare che già qualche anno fa un generale americano ha dichiarato che forse sarebbe stata l'India e non la Cina a dare inizio a questo conflitto di frontiera. Diversa è la situazione in Tibet. Non c'è dubbio che il Tibet è stato occupato dai cinesi e questo fatto non viene cambiato dal fatto che i governi cinesi per centinaia di anni abbiano reclamato il dominio sul Tibet. Ma è un fatto che il Tibet era uno dei paesi più arretrati, barbarici e repressivi della terra e oggi lì, dopo le riforme introdotte dai cinesi, la situazione è migliore di quanto non fosse al tempo della cosiddetta indipendenza tibetana.

Download PDF sample

Rated 4.89 of 5 – based on 4 votes