La mitologia ittita by Franca Pecchioli Daddi, Anna Maria Polvani

By Franca Pecchioli Daddi, Anna Maria Polvani

Show description

By Franca Pecchioli Daddi, Anna Maria Polvani

Show description

Read or Download La mitologia ittita PDF

Best italian books

Extra info for La mitologia ittita

Example text

Com/Baruhk che della prima sofistica. Secondo tale notizia, Zenone ci è presentato sul tipo di Protagora c eli Gorgia. La fonte è antica e la notizia verosimile: con Zenone avremmo per la prima volta la figura del filosofo presocratico che confluisce ad Atene, così da permettere poi il sorgere della filosofia in Atene (e proprio qui la dialettica ebbe la massima fioritura: il parallelo col soggiorno di Zenone ad Atene è significativo). La seconda testimonianza è di Plutarco, Pericl. 4, 5 (sempre in 29A4 DK): << Pericle ebbe per maestro anche Zenone di Elea che, come Parmenide, si occupava della natura, ma sviluppando un'attitudine alla confutazione che riduceva l'avversario in difficoltà col ragionamento antilogico >>.

La congiura fallì ma in conseguenza cadde anche la tirannia (in ciò si accorda con quello che dice Antistene di Rodi citato da Diogene). Nella scarsità di notizie biografiche su Zenone colpisce l'abbondanza riguardo alla sua morte. Ci sono dunque tre versioni della precisa fine di Zenone: l'orecchio del ti,·anno afferrato e non lasciato finché fu ucciso; la lingua mozzata e sputata in faccia al tiranno; il mortaio in cui fu pestato. La prima Diogene I ,aerzio la riprende da Satiro, Diodoro, Demetrio, con la variante che Zenone morsicò il naso del tiranno; la seconda da Antistene, Plutarco, Clemente Alessandrino; la terza Diogene la riprende da Ermippo.

Con quel che hai detto non tocchi niente di essenziale: in verità questo mio libro vuoi essere in certo modo un aiuto alla dottrina di Parmenide contro quelli che cercano di metterla in ridicolo sostenendo che la tesi dell'esistenza dell'uno va incontro a molte conseguenze ridicole e contraddittorie. Vuole confutare perciò questo mio libro quelli che asseriscono l'esistenza dei molti e rendere loro la pariglia e anche di più, cercando di dimostrare che la loro ipotesi dell'esistenza dei molti va incontro a conseguenze ancor più ridicole della tesi che l'uno esiste, se si vuole andare in fondo nella ricerca.

Download PDF sample

Rated 4.36 of 5 – based on 46 votes