Allegro ma non troppo. Le leggi fondamentali della stupidità by Carlo Maria Cipolla

By Carlo Maria Cipolla

Show description

By Carlo Maria Cipolla

Show description

Read or Download Allegro ma non troppo. Le leggi fondamentali della stupidità umana (1988) PDF

Similar italian books

Additional resources for Allegro ma non troppo. Le leggi fondamentali della stupidità umana (1988)

Sample text

Tutto ciò significò che ceti sempre più larghi poterono permettersi razioni soddisfacenti di pepe. Ciò avrebbe creato una pesante scarsità di pepe sul mercato ed un aumento iperbolico del suo prezzo se non fossero tempestivamente intervenuti i Portoghesi. Re Enrico di Portogallo – che fu chiamato il Navigatore perché mandava gli altri a navigare – organizzò la sistematica esplorazione della costa occidentale dell'Africa, nella speranza (alla fine coronata da successo) di trovare un passaggio marittimo che mettesse in comunicazione marittima diretta il Portogallo con i paesi produttori di pepe in Estremo Oriente.

Ottenuto l'annullamento Luigi ordinò a tutte le chiese di Francia di intonare il Te Deum, ma l'ultima nota del Te Deum non era ancora terminata che re Luigi ricevette la terrificante notizia che l'indomabile Eleonora aveva sposato il 18 maggio 1152 Enrico duca di Normandia, di undici anni più giovane di lei e per via di madre erede al trono di Inghilterra. Enrico aveva ereditato dal padre la Normandia, il Maine, l'Anjou e la Touraine. Sposando Eleonora si assicurò l'Aquitania. Nel 1154 salì al trono d'Inghilterra.

I Fiorentini trassero le logiche conclusioni: piantarono il commercio e la banca e si diedero alla pittura, alla cultura e alla poesia. Iniziò così il Rinascimento mentre sul Medioevo calava la parola FINE 1 Tra le eccezioni vanno posti quegli autori cristiani che videro nella fine dell'Impero Romano un tempestivo intervento divino per salvare l'umanità dal paganesimo. Più recentemente, uno storico economico inglese, evidentemente sensibilizzato dal gravoso sistema di tassazione prevalente oggi in Inghilterra, ha interpretato la caduta di Roma come un evento provvidenziale che «liberò milioni di Europei dal pagamento di tributi insostenibili».

Download PDF sample

Rated 4.21 of 5 – based on 17 votes